Servizi al cittadino

Servizi generali di assistenza

NUMERO Regione Lombardia Sintomi COVID-19

800 894 545


NUMERO Pubblica utilità Ministero della Salute

1500


Poste Italiane e Arma dei Carabinieri

Grazie alla collaborazione tra Poste e l’Arma dei Carabinieri, 23.000 pensionati di età pari o superiore a 75 anni potranno richiedere la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli Uffici Postali.

Servizio consegna pensione per anziani

 

Servizi a Domicilio


Consegna spese a domicilio e prenotazione ritiro

iniziativa per la consegna a domicilio della spesa o per la prenotazione del ritiro direttamente nei negozi in collaborazione con i consigli di quartiere della città e le associazioni di categoria, commercianti e artigiani.

L’elenco delle attività che aderiscono all’iniziativa -> Negozi a casa tua


Servizio di consegna a domicilio di spese e farmaci, organizzato dai Servizi Sociali del Comune di Brescia.

Le persone in condizione di fragilità, impossibilitate a uscire di casa e che non hanno parenti o altre persone che le possono aiutare potranno telefonare ai servizi sociali al numero 0302977615, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 15.30.
Saranno attivati i volontari segnalati dai consigli di quartiere, dai punti comunità e dalle associazioni e gli operatori comunali per organizzare il servizio di spesa e consegna a domicilio dei beni di prima necessità (alimenti, igiene personale e della casa, farmaci).

Contributi per operatori culturali

​Il Comune di Brescia ha stanziato 250mila euro in contributi a fondo perduto a favore delle realtà che producono e promuovono cultura in città. La misura è finanziata con una quota parte del fondo accantonato per le misure di sostegno economico-sociale correlate all’emergenza sanitaria da Covid-19.
Con il bando “Sostegno agli operatori culturali”, l’Amministrazione Comunale fornirà un aiuto ai molti e eterogenei soggetti, in particolare di piccole e medie dimensioni, che con la loro attività partecipano alla ricchezza dell’offerta cittadina nel campo della produzione, diffusione e formazione teatrale, musicale, coreutica, fotografica, cinematografica e, più in generale, di tutte le espressioni creative  e artistiche, oltre che di promozione educativa finalizzata alla crescita della collettività.

Le domande dovranno essere presentate entro lunedì 7 dicembre.

Per presentare la domanda -> vai alla pagina

Fondo Sostieni Brescia

​​Il Comune di Brescia ha istituito, nel mese di marzo 2020, il fondo “SOStieni Brescia”, alimentato da donazioni di enti, aziende, istituzioni e cittadini a sostegno delle famiglie in difficoltà nel periodo dell’emergenza sanitaria che non hanno potuto beneficiare, del tutto o in parte, degli interventi di sostegno disposti dal Governo.

La Giunta comunale ha esteso la platea dei destinatari dei contributi economici straordinari del Fondo SOStieni Brescia per le attività commerciali anche agli esercenti delle attività relative a servizi di alloggio, delle attività di ristorazione e le agenzie di viaggio, oltre agli esercenti delle attività di commercio al dettaglio non alimentare.

Fino al 23 novembre potranno essere presentate le domande del bando per l’assegnazione di interventi straordinari riservati ai titolari di attività artigianali, attivi alla data del 23 febbraio 2020, con sede operativa nella città di Brescia e che abbiano dovuto chiudere nel periodo di lock-down. Il bando è finalizzato all’erogazione di contributi economici straordinari a favore delle imprese artigiane, con sede operativa a Brescia, nella misura forfettaria massima di mille euro e comunque non superiore all’ammontare complessivo di Tari e Icp versati al Comune di Brescia per l’anno 2020, alla data di scadenza del bando.

L’erogazione di questi contributi avverrà nel rispetto dell’ordine cronologico di arrivo e fino all’esaurimento dello stanziamento disponibile.

Il termine per la presentazione delle richieste per le attività artigianali e commerciali è fissato a mezzanotte di lunedì 23 novembre.

Maggiori informazioni e modalità presentazione domande alla pagina -> Rimborso TARI e ICP

 

Servizi infanzia e scuole

Il settore Servizi per l’Infanzia del Comune di Brescia vuole essere vicino ai genitori e ai bambini dei propri servizi con il progetto "Restiamo vicini".
Il personale educativo e insegnante, con il supporto dei collaboratori tecnici e informatici, si è attivato per predisporre uno spazio istituzionale in cui scuole dell’infanzia, nidi e tempi per le famiglie potranno caricare alcuni contributi per essere vicini a tutti i bambini e ai genitori.

E'  on line la piattaforma virtuale, sul sito istituzionale del Comune, per ospitare i contenuti che si stanno costruendo.
-> Informazioni

-> Progetto "Restiamo vicini".

Aiuti allo sport

Contributi a società e associazioni sportive dilettantistiche

Sono stati approvati dalla Giunta comunale i criteri per l'erogazione di contributi economici straordinari da destinare a società e associazioni sportive dilettantistiche e che operano in città (Fase 2), in difficoltà a seguito dell'emergenza sanitaria. L'obiettivo è sostenere i destinatari con interventi economici mirati e determinati con criteri proporzionali, riferiti al numero di tesserati iscritti nell'anno 2019.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente dal rappresentante legale della società o dell'associazione interessata dal 19 novembre 2020 fino alle 13 del 30 novembre 2020.

Per presentare la domanda -> vai alla pagina

Numeri utili

NUMERO Regione Lombardia Sintomi COVID-19

800 894 545


NUMERO Pubblica utilità Ministero della Salute

1500


Rete Antiviolenza

Prosegue, anche in questo periodo di emergenza sanitaria, l’attività di supporto alle donne che subiscono maltrattamenti da parte della Rete Antiviolenza di Brescia, attraverso i Centri presenti sul territorio. Per queste donne restare a casa non è sicuro e significa convivere forzatamente con una persona violenta.
Il Centro Butterfly è attivo tutti i giorni 24 ore su 24 chiamando i numeri 030.2352018 e 392.4886330 (quest’ultimo anche tramite Sms o Whatsapp) e garantisce in ogni momento ascolto e presa in carico delle donne che subiscono violenza.
La sede di via Ferdinando Bertoni 6 a Brescia è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. Il Centro Casa delle donne Cad è attivo con il servizio di ascolto e consulenza telefonica tutti i giorni, 24 ore su 24, al numero 333.1258139.
Entrambi i centri continuano a garantire le consulenze legali e psicologiche attraverso professioniste con modalità a distanza.
In caso di urgenza è possibile contattare i Centri antiviolenza ai numeri indicati, il numero di pubblica utilità 1522 (gratuito, attivo 24 ore su 24 e multilingue) e le Forze dell’Ordine mediante il Nue 112.​